mercoledì 7 dicembre 2016

Una tisana è... molto di più

In giornate come queste, mentre fuori fa tanto freddo, non c'è niente di meglio che rilassarsi sul divano bevendo una tisana calda, con una gatta che fa le fusa sulle ginocchia. 

La prima cosa bella è tenere la tazza tra le mani fredde, poi iniziare a bere e godersi quella sensazione di calore che pian piano si diffonde in tutto il corpo. Il benessere però inizia giù prima, quando l'aroma che si diffonde dalla tazza inizia a “invadere” le narici e portare la mente altrove. 

La tisana di oggi è una Bonomelli lampone e ribes rossi. Il suo profumo mi ricorda il sole e le passeggiate estive in montagna alla ricerca dei frutti di bosco.
E poi è davvero buona, questo tipo non l'avevo mai assaggiata prima, davvero una piacevole sorpresa. Incredibile poi gli effetti che possano fare alla mente le stimolazioni sensoriali... ecco è bastato davvero poco e il freddo dell'inverno sembrava quasi scomparso. Non ero più seduta sul divano di casa, ma sull'erba e mi sono tornate alla mente le immagini di una bellissima escursione in provincia di Rieti nella Riserva Naturale Regionale “Laghi Lungo e Ripasottile”. 

Una passeggiate iniziata con la voglia di scoprire un territorio per me nuovo, ma precipitata, inevitabilmente, in una scoperta di tipo diverso, quella dei frutti di bosco. 

All'inizio l'idea era quella di raccoglierne un bel po' per farne una crostata, ma alla fine sono stati più quelli che ho mangiato sul momento, che quelli che ho portato a casa. Va bene, lo ammetto, chi mi conosce lo sa che sono un po' “un'ape bottinatrice”” Ogni volta che mi trovo in natura c'è sempre qualcosa da portare a casa, possono essere more, foglie di borragine, castagne, nocciole, fichi d'India o, come in questo caso, fragole e lamponi. È proprio il caso di dire che faccio mio il motto #coglilanatura! Con fragole e lamponi nessuna sorpresa, sorrido però al pensiero del protagonista della canzone di Claudio Baglioni “Ad Agordo” che raccoglieva mirtilli per poi fare “le boccacce ai polli, con la lingua tutta blu”

 Sorrido e torno a sorseggiare la mia tisana. Io sono una di quelle persone che, in quanto a benessere, cerca sempre la via naturale, sempre pronta a trarre dalle piante tutti gli aspetti terapeutici che sanno generosamente donarci. Nella tazza fumante della mia tisana di benessere ce n'è davvero tanto: il lampone è ricco di vitamine A e C e acido citrico. E', tra i fisioterapici, uno dei frutti più utilizzati, anche per le sue proprietà antiossidanti. Le foglie hanno sia proprietà diuretiche che antinfiammatorio, mentre le gemme si rivelano preziose per alcuni disturbi femminili legati al ciclo mestruale ed hanno ottimi benefici durante la menopausa. Parlando poi del frutto questo ha effetti sulla perdita di peso, abbassa i livelli di colesterolo e previene sia le rughe che la degenerazione maculare. 

Ecco che sorrido di nuovo, pensando ad una celebre scenetta di Sandra Mondaini e Raiomndo Vianello. Avete presente quella in cui Sandra che utilizzava le primizie per farsi una cura di bellezza e Raimondo che voleva a mangiarle? Questa volta niente insalatina, ma una tazza di lamponi che (volendo) può essere utilizzata preparare maschere emollienti e rivitalizzanti per il viso... beh in questo caso io sarei dalla parte di Raimondo: i lamponi sono troppo buoni per essere messi sul viso, molto meglio mangiarli. 

Il pieno di salute con la mia tisana raddoppia grazie alla presenza del ribes rosso: uno stimolante del metabolismo con la proprietà di rafforzare il sistema immunitario e protettore delle ossa per la presenza di vitamina K che troviamo insieme alle vitamine C, A e D.

Buzzoole

Nessun commento:

linkwithin



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...