sabato 16 luglio 2016

Anche le caramelle scelgono la stevia

Voi tutti sapete quanto io ami i dolci, il problema è che talvolta ci si scontra con il problema della dieta e allora la scelta più facile è quella di rinunciare. 

Davvero sbagliato. Io dico sempre che quando si sta a dieta è bene concentrarsi su ciò che è consentito e non su quello che è proibito. Tra le cose che forse mancano di più è quel tocco goloso che può dare un dolce o una semplice caramella.
Io personalmente ero un po' contraria a quelle senza zucchero perché a volte leggendo le etichette (ricordatevi che un consumatore consapevole legge le etichette) un po' mi scoraggiavo trovare ingredienti che poco mi aggradano, come ad esempio coloranti e aromi artificiali. Per non parlare poi delle alternative dietetiche allo zucchero. Alcuni infatti sono da tempo al centro di dibattiti sulle possibili conseguenze negative sulla salute. 

Ecco anche il motivo per cui da qualche tempo ho sostituito del tutto lo zucchero, e più in generale i dolcificanti artificiali, con un prodotto originario dal Sud America, ma che negli ultimi anni si è fatto conoscere anche in Italia: la stevia che non solo non è dannosa per la salute, ma al contrario è utilizzata da sempre dagli indigeni sudamericani per le sue doti antinfiammatorie e antiossidanti, mentre per la medicina popolare brasiliana questa rappresenta addirittura un rimedio per il diabete. 

Una cosa importante da sapere nell'uso quotidiano è il suo altissimo potere dolcificante, circa 200 volte lo zucchero, e a calorie zero. La stevia inoltre, a differenza di altri dolcificanti, sopporta le alte temperature, insomma se volete usarla per fare dei dolci nessun problema. La stevia, dopo aver convinto i piccoli consumatori della sua valida alternativa allo zucchero, ora sta conquistando anche le grandi aziende, con il grande vantaggio di trovare con maggiore sugli scaffali di bar e supermercati prodotti che hanno scelto questo dolcificante naturale e di conseguenza soddisfare, senza effetti negativi per la dieta, quella voglia i dolce che coglie in alcuni momenti della giornata.


Proprio recentemente ho notato con piacere che la stevia ha conquistato anche le caramelle. Ad attirare la mia attenzione è stato un video coloratissimo, mi ha colpito l'immagine di una foglia sotto alla scritta Dietorelle, che già conoscevo per essere senza glutine. 

Incuriosita dall'invito a saperne di più, le ho cercate ed osservato meglio la confezione,
non mi ero sbagliata, era proprio stevia! A quel punto ho preso in mano una confezione e, dalla fatidica lettura dell'etichetta, ho scoperto non solo che sono dolcificate con l'estratto di stevia, ma hanno anche le altre caratteristiche che mi ha fatto piacere trovare: sono senza coloranti e senza aromi artificiali, il gusto frutta è dato da un altro ingrediente naturale: i succhi di frutta. Visto che sono golosa non ho resistito e presa dall'euforia della novità e dalla voglia di assaggiarle ho comprato un mix di gelées, davvero buone. In realtà volevo prendere le gommose alla liquirizia che sono le mie preferite, ma forse non piacciono solo a me, visto che erano finite tutte! La scelta è ampia, tra gommose, gelées,morbide, dure ripiene davvero non si sa da dove cominciare.,. Però visto che la fantasia in cucina non mi manca, la settimana prossima ho pensato di preparare una torta speciale pensata per il
compleanno di un mio amico che, tra problemi di sovrappeso e di denti, nei primi posti dalla liste degli alimenti proibiti ha proprio dolci e caramelle. Ho già in mente cosa fare: una torta a base di yogurt alla frutta, al posto dello zucchero ovviamente userò la stevia e, visto che è comunque un golosone, come decorazione userò della panna vegetale arricchita dalle Dietorelle morbide alla fragola e calelindine rigorosamente rosse. Sono sicura che sarà davvero una bella sorpresa! Buzzoole

Nessun commento:

linkwithin



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...